mercoledì 25 dicembre 2013

Buon Natale! Cucino, apparecchio, scatto e posto! Il giorno di Natale lo trascorriamo con Serena Cagnone anima del food-blog Sereincucina


ph. Serena Cagnone

Buon Natale! Un assaggio di New York nell'intervista all'amica e food blogger Serena Cagnone anima del blog Sereincucina
ph. Serena Cagnone
"...NewYorkCity. Sined O'Connor che canta Silent Night. La magia del Natale che ti avvolge. Il più bel Natale della mia vita... "
Il Natale di Serena Cagnone - blogger di Sereincucina

ph. Serena Cagnone
Serena buon Natale di tutto cuore da Nataleatorino!! 
Cosa ti evoca e cosa rappresenta per te il Natale , raccontaci... 
Il Natale è la magia. È in assoluto il periodo dell’anno che preferisco: tutte quelle lucine che nel tardo pomeriggio iniziano a brillare per le strade, nelle case e nelle vie della città. La frenesia degli ultimi giorni, i preparativi. Pensare alle persone a cui vogliamo bene, fare i salti mortali per riuscire a regalargli un sorriso. A regalarti un sorriso, quando apriranno il pacchetto e vedranno che li hai veramente pensati, vedere le loro espressioni stupite. Basta una carta sfavillante e un fiocco, un addobbo, e per me è subito Natale. Non importa cosa c’è dentro a quel pensiero. L’importante è il pensiero stesso: anche una semplice cena a casa, in compagnia. 
Questo è il Natale: la voglia di stare insieme.
 ph. Serena Cagnone
Il Natale è ... 
Il Natale è sicuramente amici. È la famiglia. Ma il Natale è anche il viaggio. Lo scoprire, il curiosare, lo stupirsi. Ecco il perchè del viaggio dell'anno scorso che vi racconterò!

Gli addobbi che non possono mai mancare in casa tua
Ci sono due addobbi che non devono proprio mai mancare: la corona dell’Avvento, che ho acceso il primo dicembre primo giorno dell'Avvento, e che mi ricorda il tempo che passa, lo scorrere dei giorni. E il calendario dell’Avvento: certo, anche lui non può che ricordarmi l’orologio che con il suo tictac avanza inesorabile. Ma non è solo questo. Sai, a casa nostra ci sono i topini di Babbo Natale che passano tutte le notti e lasciano un dolcino nella casella del giorno che segna questo calendario. E questi dolcini partono alla mattina insieme a me e mi aiutano, nei momenti critici della giornata, a ricordare la gioia dei piccoli gesti. E i momenti bui volano subito via! 
D’altronde… è Natale, non si può non farsi prendere dalla gioia!
 ph. Serena Cagnone
I tuoi mai piu' senza di oggi, giorno di Natale, in tavola
Ti sembrerà strano, ma i miei mai più senza del giorno di Natale non li cucino io! Sono l’insalata russa della mia mamma e 
il cappon magro di mia suocera. 
Non sarebbe Natale senza questi due antipasti!

Cosa hai preparato per il pranzo di Natale, vogliamo sapere il tuo menu!
A Natale ogni anno siamo almeno in 10. Ho la fortuna di avere ancora tutti e quattro i nonni e di riuscire ancora a farli pranzare con noi. Di primo ravioli all’alessandrina, serviti conditi con il fondo di cottura del ripieno. Anche in bianco, da mangiare come si faceva una volta: 
in una fondina con un po’ di buon vino rosso corposo. 
Di secondo ho preparato un’arista al forno e di dolce ho provato a fare per la prima volta un panettone con la mia pasta madre

ph. Serena Cagnone

Raccontaci la tua tavola di Natale  
La mia tavola di Natale come ogni anno si veste sempre nello stesso modo: una tovaglia ricamata a mano da una cara amica della mia mamma, fatta apposta nell’anno in cui mi sposata. Il servizio di piatti di casa mia che ha passato il testimone. Ci ho mangiato per i miei primi 26 Natali, rigorosamente a casa dei miei. Ora il Natale lo festeggiamo a casa nostra, ma per me non sarebbe stato Natale senza quei piatti. E così mia madre me li ha donati. Spero di non romperli, perché sarebbe difficilissimo trovarne per sostituirli!
 ph. Serena Cagnone
La tua ghirlanda di Natale preferita
La più semplice: quella in abete. Quelle che quando ci passo accanto sento anche il profumo "del Natale". Quel profumo pungente della resina, di pino, quelle palline che ci stanno sopra, quella sensazione di benvenuto che ci fa respirare quando arriviamo a casa degli amici.

I pacchetti di Natale di Serena come sono?
Ogni anno cambio: quest’anno li ho fatti semplicissimi. Carta naturale con un nastrino in corda, sempre in colore naturale. 
Molto shabby chic!
E ovviamente i bigliettini appesi ai pacchi. Quelli non possono mancare.

Consigli natalizi slow per le tue lettrici
Vorrei consigliare a tutti, ma proprio a tutti, di godersi questi giorni di feste. Come più preferiscono. Non esiste un modo unico di vedere il Natale, o un modo giusto. Ma se nel cuore sentite anche voi i campanellini della slitta di Babbo Natale che passano, allora il consiglio che posso darvi è di regalarvi un po’ di tempo anche per voi. Per poter fare una giravolta su voi stesse ed essere felici di come state organizzando il vostro Natale. 
Perché se è vero che il Natale arriva ogni anno, 
è anche vero che ogni Natale è unico.

Come hai trascorso farai questo Avvento?
In questo Avvento ho partecipato a molte con gli amici. Qualcuna a casa nostra, qualcuna al ristorante, qualcuna in viaggio.
E' stato un avvento di scoperte: Roma, per lavoro ma grazie a questo passerò una serata dell’avvento diversa dal solito. Ho visto i mercatini di Natale in Francia. Oggi Natale di festeggiamenti, a casa, e fine giornata con in mano una tazza fumante di tè caldo e biscottini allo zenzero. Un Natale vivo e magico e così lo spero per voi tutti.

Grazie mille a Serena e Buon Natale con i suoi consigli in cucina!

Il Menu di Natale di Sereincucina
 
 


 


martedì 10 dicembre 2013

Madonna di Campiglio. Preparativi del Natale nel racconto di Valerio Guaraldi, lettore emiliano di Natale a Torino.


 E' con noi per i nostri incontri dell'avvento in giro per l'Italia, Valerio Guaraldi, imprenditore Emiliano nelle energie rinnovabili e nell'elettronica, classe 1954,appassionato di inverno, di neve di sci e di... Madonna di Campiglio!

Dalle nevi di Campiglio ecco il suo racconto!

 Cosa ti evoca e cosa rappresenta per Te il Natale?
Credo che il Natale sia la madre di tutte le Festività, rappresenta un momento certamente mistico dal punto di vista religioso, ma sopratutto un momento di unione della famiglia. In questa ricorrenza, dal mio punto di vista, l'unione della famiglia e' l'aspetto piu' forte, ma anche un 
momento di bilanci dell'anno appena trascorso. 
Per questa ricorrenza si ripropongono tutte le tradizioni culinarie della nostra terra tipiche delle festivita' Natalizie, aspetto assolutamente da non trascurare...a parte per la linea!!


 Il Natale e' per Te.... Amici, Viaggi, Famiglia, Casa....?
Per me Natale e' sinonimo di Famiglia e quindi casa! E' certamente il momento per riunire attorno a se i Parenti piu' stretti. Quindi a Casa, l'apertura dei regali, i pranzi della tradizione, i brindisi di saluto all'anno che se ne va e a quello nuovo in arrivo che speriamo sempre sia migliore del precedente!!

 Cosa ti piace fare di piu' a Natale?
Beh non vorri ripetermi, ma la tradizione e la famiglia sono senza dubbio le cose prioritarie! Io poi in questi giorni, avendo una figlia che studia a Milano, ho l' opportunita' di averla a casa per un periodo abbastanza lungo e quindi per me e' una gioia immensa fonte di grande felicita'!!

 I tuoi "mai piu' senza" del giorno di Natale in tavola
Io sono Emiliano e quindi la tradizione della tavola per noi e importantissima, e di forte impatto emotivo oltre che "godurioso" !I piatti sono tanti,  ma certamente a Natale non possono mancare sulla tavola i tortellini!
ph. via Tortellino Day

Rigorosamente in brodo di cappone! E poi bollito, cotechino con il pure', arrosti. Questi sicuramente i piatti che non "devono mancare" , c'e' piu' spazio per la creativita' per i dolci, anche se il panettone tradizionale 
è un piatto che a casa nostra non manca mai.
 Cosa preparate per il pranzo di Natale, il vostro menu!
Il pranzo di Natale a casa mia e' molto legato alla tradizione e come detto prima tortellini in brodo di cappone, cotechino e zampone con purè, bolliti e arrosti misti, Panettone e frutta secca. Vini rossi, io amo molto il Brunello e l'Amarone ma anche un buon Sangiovese Superiore, per i dolci sempre un Passito. Per la vigilia a casa nostra assolutamente pesce, un po' di crudo, un tortello con ripieno di branzino, orata al sale, Pandoro con il tiramisù. Vino bianco campano o friulano e bollicine italiane per il brindisi!!


Come aspetti le festivita' Natalizie?
Io ho la fortuna di frequentare Madonna di Campiglio da molti anni, sia perche' mi piace sciare, sia perché il posto mi piace molto.E' una localita' molto bella, ben frequentata e dotata di piste e impianti che compongono una carosello di ben 150 km di piste da sci. Gli impianti di risalita sono all' avanguardia e raramente si fa qualche minuto di coda agli impianti. 
Il paese offre negozi eleganti e ben forniti, ristoranti ottimi 

e alcuni anche "stellati", www.ilgallocedrone.it , www.dvchalet.it , www.stubehermitage.it , e anche la possibilita', dopo una giornata di sci, di un magnifico relax in uno dei tantissimi centri benessere  e nelle Spa presenti in tutti gli hotel di Madonna di Campiglio! Dopo cena possiamo variare fra locali come il Des Alpes Mood Club, La Zangola e altri ancora che vi lascio scoprire... 

Dovrete venirci! Vi aspetto a
 Campiglio.

Valerio Guaraldi

GRAZIE A VALERIO E BUON NATALE!
Aspettiamo i vostri racconti e le vostre immagini in giro per l'Italia dei vostri preparativi per il Natale

torinonatalecoifiocchi@gmail.com

mercoledì 4 dicembre 2013

Cucino, apparecchio, scatto e posto! Il Natale di Claudia blogger de I Sogni di Claudette


 Incontro in questo freddo ma pieno di sole quarto giorno d’Avvento 
Claudia anima del blog I Sogni di Claudette. Milanesissima, classe 1965, mamma, moglie, professionista in un'azienda farmaceutica.
Ed anche blogger redattrice e anima del suo delizioso blog.

Claudia buongiorno! Raccontami un pochino il tuo blog... come e quando è nato.
Il mio blog è nato per caso, ero in un momento particolare della mia vita è avevo bisogno di qualcosa che fosse solo mio e che mi desse una carica che avevo un po’ perso. E’ nato così il mio blog-diario "I Sogni di Claudette". Sogni perché sono una gran sognatrice, Claudette perché sono piccolina è mi chiamano da sempre così.
In questo mio Blog c'è tutta la mia creatività che spazia dal lavoretto fatto a mano, alle festicciole e alle cene che amo organizzare per la famiglia e gli amici, al life style e alla buona cucina.

Cosa ti evoca e cosa rappresenta per te il Natale, raccontaci...
Il Natale per me è la festa più importante dell'anno, con il mio piccolo Marco iniziamo a fine novembre a decorare la casa in ogni suo angolo, io preparo in anticipo nel mio quadernino i menù e le decorazioni delle mie tavole per le cene che nel mese di dicembre sono numerose, cene con amici, con i vicini con i colleghi e il grande pranzo di Natale con l'affetto tutta la famiglia, tanti giochi e un bel film per finire la giornata.

Il Natale è... cosa ami di più fare a Natale?
Il Natale è famiglia... da sempre.

Gli addobbi che non possono mai mancare in casa tua.
Gli addobbi che non devono mai mancare sono il Presepe che ogni anno 
diventa sempre più grande e l'Albero che cambia sempre colore 
e che questa volta sarà tutto Bianco.

I tuoi mai più senza in tavola per il giorno di Natale
Nella mia Tavola di Natale non possono mancare i cappelletti rigorosamente fatti in casa.

Che cosa preparerai per il pranzo di Natale, il tuo menu...
Il Menù del giorno di Natale è un ricco buffet di antipasti che preparo insieme con mio marito, accompagnato da un ottimo vino. Come primo ci saranno i cappelletti in brodo, di secondo farò una faraona ripiena con vari contorni di patate, zucchine, funghi... e per finire tanti dolci: dal Panettone con i pistacchi che arriva direttamente dalla Sicilia da una famosa pasticceria, accompagnato dalla mia crema al mascarpone e ancora il tipico tronchetto di Natale.

La tua tavola di Natale
Quest'anno la mia Tavola di Natale sarà tutta bianca e come centrotavola un bosco innevato.

La tua ghirlanda di Natale preferita
La mia ghirlanda preferita è fatta a forma di cuore con rami intrecciati alternati con inserti di pigne, tante stelline e al centro un grande fiocco.

I pacchetti di Natale come li farai
I Regali di Natale saranno impacchettati con carta da pacco e dei grandi nastri di raso bianco con aggiunta di un grande biscotto porta fortuna.

Spunti e natalizi slow per le tue elettrici
I consigli che posso dare e organizzarsi al meglio, creare un'atmosfera calda per accogliere e coccolare amici e parenti. Non devono mai mancare candele accese e profumate... delle degustazioni di tè con tanti biscottini profumati alla cannella e zenzero, inoltre non deve mai mancare una buona bottiglia di Champagne per festeggiare in ogni momento.


Che cosa farai in questo periodo d'Avvento? Biscotti...? che altro..
Per l'Avvento ho creato un calendario di riciclo con le classiche candele dell'Avvento e inoltre farò tanti biscotti e meringhe da confezionare e regalare ad amiche e colleghe, per le persone più care realizzerò come ogni anno anche degli Angioletti creati con le mie mani.

E dopo Natale, progetti?
La festa a casa nostra continua anche dopo Natale, solitamente si parte per la montagna a festeggiare il capodanno, e per la Befana si torna a Milano per il grande Brunch che chiude le Feste Natalizie.

GRAZIE MILLE E BUON NATALE 
A CLAUDIA DE I SOGNI DI CLAUDETTE

***
Qualche link ai Sogni "natalizi" di Claudette:


domenica 1 dicembre 2013

Benvenuto Dicembre! -24 giorni a Natale! Tutto sul Natale sul web: seguiteci sul blog Natale a Torino

Tradizionale? Slow? Estroso?  
com'è il vostro Natale preferito...

...scopritelo sul web! da Torino consigli, spunti, idee, ricette, addobbi e...

martedì 26 novembre 2013

A Torino è di nuovo un Natale 2013 coi Fiocchi!


Stamane 26 novembre 2013, Maurizio Braccialarghe, Assessore alla Cultura, Turismo e Promozione della Città di Torino, ha presentato in una conferenza stampa ricca di suggestione presso la Casa Teatro dei Ragazzi di Torino, il programma del Natale coi Fiocchi 2013.

ph Uff. Stampa Comune di Torino

Scarica qui tutto il Programma 

Assessore Maurizio Braccialarghe 
ph. Uff. Stampa Comune di Torino
E' la terza edizione della manifestazione come sempre all’insegna del coinvolgimento e della partecipazione di tutti dai più piccoli - il Natale è per eccellenza la festa dei bambini – agli adulti che da sempre ne subiscono il fascino. Il ricco cartellone del 2013 propone week-end dedicati alle arti, alla spiritualità, alle tradizioni e alla magica atmosfera di festa fatta di luci, profumi, sapori e colori che si trascina con sé il Natale.
ph. Uff. Stampa Comune di Torino

Sotto il cielo torinese, illuminato dalle Luci d’Artista, dal 1° dicembre ritornano il suggestivo Presepe di Emanuele Luzzati, in piazza Carlo Felice e il quotidiano appuntamento con ilCalendario dell’Avvento, in piazza San Carlo. Il passare dei giorni e l'attesa della Vigilia di Natale sono così scanditi - e ricordati - dall’apertura, ogni sera alle ore 18, della finestrella.

All’interno di A Torino un Natale coi Fiocchi 2013 si potrà spaziare dagli itinerari culturali dedicati alla magia della rassegna IncanTo (in collaborazione con il Circolo dei lettori), ai concerti di musica sacra, colta e popolare, progetto a cura del Coordinamento Associazioni Musicali di Torino e Associazione Anno Domini, protagonista del ciclo ‘Sulle arie del Natale’; dall’ascolto della musica corale, organizzata a cura di Feniarco e in collaborazione con l’Associazione Cori Piemontesi, all’ammirazione della straordinaria Sacra Famiglia con San Giuseppe Imberbe, olio su tavola di Raffaello Sanzio, databile 1506 circa e conservato nella pregiatissima collezione dell’Ermitage, ospitata nella Torre Tesori a Palazzo Madama; dalle attrazioni del ‘Festival San Pietroburgo dei Ragazzi’ organizzato da Neva Art (San Pietroburgo) e Fondazione TRG nell’ambito di un accordo fra la Città di Torino e la Città di San Pietroburgo all’esposizione all’Archivio di Stato di Torino di opere d’arte provenienti dalla Collezione della Pinacoteca Manege sempre di San Pietroburgo - Ente Statale Culturale "Central Exhibition Hall Manege; dai Mercatini di Natale che con la loro atmosfera accoglieranno gli appassionati in Borgo Dora, alla pista di pattinaggio sul ghiaccio allestita in piazza Carlo Alberto fino al 9 febbraio.

L’arrivo del nuovo anno sarà atteso, la sera del 31 dicembre, con un concerto-spettacolo di Giuliano Palma, interprete dalla voce soul dei Casino Royale e poi leader dei Bluebeaters, insieme alla sua orchestra, 
in piazza San Carlo.
Photographer Paolo Faretra Turin

Gli appuntamenti di ‘Natale coi Fiocchi’ animeranno la città fino a dopo l’Epifania quando, la rassegna Un ponte tra i popoli darà a Torino l’opportunità di valorizzare la sua identità di comunità aperta e cosmopolita che crede nel valore profondo dell’incontro e della contaminazione fra le culture.
A Torino un Natale coi Fiocchi 2013 è un progetto di Città di Torino, Main Partner Iren Energia, con il contributo di Fondazione CRT e Camera di commercio di Torino realizzato da Teatro Regio di Torino e Fondazione per la Cultura Torino

I week-end tematici saranno così suddivisi:
 LA FAVOLA DEL NATALE  1 dicembre
INCANTO. TORINO CITTÀ DI PRESTIGIO  6-9 dicembre
TUTTI UNA SOLA VOCE  13-15 dicembre
SULLE ARIE DEL NATALE  20-22 dicembre
DALLA RUSSIA CON AMORE  28-29 dicembre
CAPODANNO A TORINO
UN PONTE TRA I POPOLI  4-6 gennaio

E poi…
IL MERCATINO DI NATALE  4-23 dicembre
UNA PISTA PER TUTTI  E LA GIOSTRA DEL NONNO 
29 novembre ‘13 - 9 febbraio ‘14
Ph Marco Caramagna Turin

LA FAVOLA DEL NATALE – 1° DICEMBRE
Nella sede storica del Giardino Sambuy in piazza Carlo Felice torna, fino al 7 gennaio, uno dei simboli del Natale a Torino: il magico Presepe di Emanuele Luzzati.           I protagonisti delle fiabe si affiancano alle figure sante della tradizione in un’opera che deve alle novanta sagome disegnate dall’artista e dipinte su legno il suo straordinario impatto scenico.
Un allestimento da favola, dedicato ai bambini, anche in piazza Castello, con il Calendario dell’Avvento, per riscoprire il fascino del conto alla rovescia nell’attesa del Natale con i personaggi dei bozzetti di Emanuele Luzzati. Ogni giorno, dall’1 al 24 dicembre, alle ore 18, i Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Torino accompagnano il pubblico e i curiosi, con i loro mezzi e le sempre più spettacolari acrobazie, nella cerimonia di apertura di una nuova finestra.

L’inaugurazione di entrambi sarà il 1° dicembre: alle ore 17 al Giardino Sambuy, in piazza Carlo Felice e, alle ore 18, in piazza Castello, con due concertini di Natale realizzati dalla Fanfara della Brigata Alpina “Taurinense” dell’Esercito diretta dal Maresciallo Capo Marco Calandri.

INCANTO. TORINO CITTÀ DI PRESTIGIO 6-9 DICEMBRE
Città magica per eccellenza, Torino dal 6 al 9 dicembre diventa capitale dell’illusionismo con IncanTo. Torino Città di prestigio, rassegna di magia per tutti: grandi, piccini, maghi professionisti, amatori, studiosi e curiosi. Si potrà assistere a incontri, al Circolo dei lettori, con i maggiori artisti magici italiani, laboratori per le scuole e i bambini, numeri di close up in via Lagrange, L’affascinante arte della fuga, performance di escapologia in piazza Castello sabato 7 dicembre ore 17 e un gran finale, lunedì 9 dicembre, alle ore 21 al Teatro Regio, con ilGran galà di magia, spettacolo delle meraviglie con Arturo Brachetti, regista della serata sul palco insieme a Alexander, Gaetano Triggiano, Luca Bono, Luca&Tino, Francesco Scimemi.

TUTTI UNA SOLA VOCE  13-15 DICEMBRE
Il Calendario dell’Avvento in piazza Castello diventa per un fine settimana la magica cornice per l’esibizione delle formazioni dell’Associazione Cori Piemontesi.
Dal venerdì alla domenica, alle ore 16.30, diversi cori si alternano nel proporre il repertorio della nostra tradizione. Tra un'esecuzione e l'altra anche il pubblico, munito di libretto, può cimentarsi nel canto con la guida del maestro Paolo Zaltron: un coinvolgente open singing – nella formula che il festival Europa Cantat ha fatto conoscere - per riscoprire il senso della comunità nell’atmosfera delle feste.

SULLE ARIE DEL NATALE  20-22 DICEMBRE

La musica sacra, colta e popolare è protagonista dell’ultimo fine settimana prima del Natale. Quattro concerti proposti da formazioni corali ed ensemble di musicisti e compositori di alto livello in tre chiese del centro cittadino e due appuntamenti del Xmas Torino Gospel Explosion! 2013 nell'affascinante cornice di piazza Castello, per un viaggio nelle più belle note che da tradizione accompagnano le nostre festività.

DALLA RUSSIA CON AMORE  28–29 DICEMBRE
Nell’ambito della collaborazione tra le città di Torino e San Pietroburgo, alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani il 28 e il 29 dicembre si svolge il Festival San Pietroburgo Dei Ragazzi, manifestazione sulle migliori attività culturali ed educative presenti nella città russa. Nel 2010 ha avuto sede a Berlino, nel 2011 a Vienna, nel 2012 a Praga. Inoltre, la sede espositiva dell’Archivio di Stato di Torino, ospiterà un’esposizione di opere d’arte provenienti dalla Collezione della Pinacoteca Manege di San Pietroburgo - Ente Statale Culturale "Central Exhibition Hall Manege”.

CAPODANNO A TORINO: GIULIANO PALMA IN CONCERTO
Sarà una lunga notte di musica e balli sfrenati per salutare insieme l’arrivo del nuovo anno. Nella splendida cornice di piazza San Carlo, cuore della città, alle 22.30 il gruppo torineseGarden of Alibis, protagonista nell’estate di un fortunatissimo tour, scalderà il pubblico con un soft rock elettronico.
Toccherà a Giuliano Palma - interprete dalla voce soul dei Casino Royale e poi leader dei Bluebeaters - e alla sua inedita Orchestra, resident band dell'edizione 2013 di Zelig, ilcountdown verso il 2014. In una festa di note che non conoscono età, prenderà vita l’esibizione dei più grandi successi della musica italiana e internazionale rivisitati in chiave dance: dal rockabilly allo ska, dal rocksteady al reggae in un susseguirsi di canzoni come ‘Pensiero d'amore’, ‘Tutta mia la città’ e ‘Che cosa c'è’ fino ad arrivare alla sfrenata ‘Messico e nuvole’. L’occasione è imperdibile per lasciarsi trascinare in un viaggio che metterà d'accordo tutte le generazioni. Per gli irriducibili, dopo il concerto la musica continuerà con il dj set dei Mostricci of Sound, noti animatori delle notti torinesi, che alterneranno in consolle hip hop, reggae, anni ‘80, ska, rock, italotrash, anni ‘90, drum‘n’bass, hits, new wave, indie modaiolo in un mix esplosivo.

Il Capodanno torinese avrà anche altre declinazioni: il Concerto di fine anno al Regio con l’Orchestra del Teatro; il Concerto di San Silvestro dell’Orchestra Filarmonica di Torino al Conservatorio Giuseppe Verdi; la Gran Festa di Capodanno ad Alfateatro, il Capodanno in Famiglia con Circo Puntino alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani; lo spettacolo ‘Suite di Compleanno’ al Teatro Astra.

UN PONTE TRA I POPOLI  4-6 gennaio
Sabato 4 gennaio, alle ore 16.30 e alle ore 21, nella Chiesa di San Dalmazzo (via Garibaldi 25) si può assistere a La Magia della Musica nelle ‘Riduzioni Gesuitiche’ del Sud America (1609-1767): capolavori in musica della fede nelle missioni dei gesuiti omaggio a Papa Francesco in missione di ritorno nella chiesa di Roma e di tutti i continenti, con L’ensemble “Domenico Zipoli”. Si eseguono le partiture originali elaborate dalle trascrizioni dei manoscritti rinvenuti a Chiquitos, in Bolivia, nel 1972, a opera del Maestro Luis Szarán, direttore della Orchestra Sinfonica di Asunción (Paraguay).

E poi…
IL MERCATINO DI NATALE   4-23 DICEMBRE
Dal 4 al 23 dicembre in Borgo Dora torna il tradizionale Mercatino di Natale evento ricco di atmosfera dove, tra bancarelle e chalet, i visitatori possono trovare il meglio dell’oggettistica natalizia italiana e straniera, le prelibatezze culinarie e le specialità tipiche di produttori enogastronomici delle regioni italiane. Orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 12 alle ore 20 sabato e festivi dalle ore 10 alle ore 20
Ad arricchire il Mercatino ci saranno la mostra il Museo dei Presepi, circa 250 tipologie provenienti da tutto il mondo e un inedito presepe elettromeccanico dal titolo “Bianco Natale” appoggiato su una superficie di 20 mq con oltre 90 personaggi in movimento e un mostra concorso per i più piccini dal tema “Il Natale visto e raccontato per immagini dai bambini delle scuole dell’Infanzia della città di Torino”.
Domenica 8 dicembre, nelle vie di Borgo Dora oltre al Gran Balôn si svolge la manifestazione “Porte Aperte e Mercatini alla Stazione” durante la quale è possibile visitare gratuitamente il Museo Ferroviario Piemontese e fare shopping tra creatività e moda del più grande mercato dell’antiquariato della città, il Gran Balôn. Per informazioni: www.mercatinodinataletorino.it

UNA PISTA PER TUTTI E LA GIOSTRA DEL NONNO - IN  PIAZZA CARLO ALBERTO
La magia della patinoire di piazza Carlo Alberto torna a impreziosire il programma di  A Torino un Natale coi fiocchi. L’impianto sarà aperto dal 29 novembre al 9 febbraio e gestito dalla Asd Piemonte Ice con il patrocinio della Federazione Sport Ghiaccio piemontese. Anche quest’anno come testimonial della pista verranno a Torino alcuni campioni che proprio nella nostra città, durante le Olimpiadi, hanno regalato gloria e medaglie ai colori azzurri: su tutti Enrico Fabris, oro nella velocità durante i giochi del 2006 e l’anno successivo punta di diamante della squadra azzurra durante l’Universiade invernale. Quale migliore occasione per vivere un'esperienza unica affiancata da momenti di animazione, spettacoli e intrattenimento. Da non perdere il Natale sul Ghiaccio il 25 dicembre, la Festa di Capodanno la sera del 31 dicembre.
E per i più piccoli l’imperdibile antica Giostra del Nonno, una tradizionale e romantica "giostra dei cavalli".

Il calendario del Natale a Torino è tutto questo e molto altro ancora. Per curiosare nel dettaglio tutti gli appuntamenti in programma basta navigare sul sito:www.nataleatorino.it